Post

La trisavola del protagonista

Lucia, la trisavola del protagonista del romanzo era una ''magara '' di Calabria. In Calabria come in tutte le regioni d'Italia esistono leggende legate alle streghe. Queste erano delle donne che venivano chiamate streghe perchè avevano atteggiamenti e conoscenze diverse dalle donne comuni, e soprattutto venivano considerate  delle guaritrici o  medichesse con conoscenze empiriche di erbe e intrugli per guarire ogni tipo di malattia, ma in realtà erano delle donne con una libertà insolita per l'epoca in cui vissero. Fu il Medio Evo il periodo più negativo per queste donne perchè caddero nel mirino del Santo Uffizio che intentò verso di loro non pochi processi con il verdetto finale di colpevolezza e conseguente condanna al rogo. In effetti la tradizione intorno a queste magare e ai loro poteri affonda le radici nell'antica Grecia e nel mondo latino. Presso i latini erano chiamate ''cummari'' perchè usavano carmi miracolosi per ''car…

Spada d'Onore di Horatio Nelson (London Museum)

Immagine

Curiosità sul protagonista del romanzo, Cosimo.

Qualcuno dei lettori forse si chiederà: " Ma Cosimo è un uomo veramente esistito?"... In un certo senso sì, soprattutto per quanto riguarda la sua vita in giovane età in America. Nella realtà, infatti, era un mio prozio di nome Placido, unico figlio maschio in una famiglia di sole femmine, che intorno al 1882, come il protagonista della storia, a 22 anni era emigrato a Galveston, in Texas.Queste notizie mi sono arrivate da un diario scritto da mio padre, suo nipote. A Galveston, nella comunità siciliana ivi esistente, Placido conobbe Fortunata con la quale convolò a nozze e da cui ebbe una figlia di nome Lucia. Ben presto il mio giovane prozio, desideroso di avventura si imbarca in navi baleniere che cacciavano i cetacei in Alaska, lasciando moglie e figlia a Galveston. Dopo un certo periodo, la moglie, essendo morti i suoi genitori, rimasta sola e presa da forte nostalgia dell'Italia volle ritornare a Catania, sua città di origine, dove vivevano ancora i parenti dei geni…

Le prime copie del libro

Immagine
Un piacere unico poter sfogliare le pagine delle prime copie che spero presto di condividere con gli amici e i futuri lettori. Per restare aggiornati guardate nella pagina EVENTI.